Attività e Natura allo stato puro
cookie

05 02 2013 il canale centrale dei P.Deneri (spezzagambe)

 

Disl.vert.salita e discesa: m.1165
versanti salita e discesa: nord est
tempo di percorrenza: h.4
grado di difficoltà: OSA

 

Avevo detto a Sandrino che non sarei venuto l’indomani per S’Agata, festa della Santa Patrona di Catania.
Ma, come sempre, alzando l’indomani il naso in su, non sono riuscito a resistere a quella giornata incredibilmente serena.
E’ tardi per le mie abitudini, sono le 09,45 e mi accingo a partire dalla strada Mareneve all’altezza del curvone di Monte Baracca.
I 5 cm. Di fresca caduti la sera precedente, hanno trasformato totalmente l’immagine del bosco, che ora appare fatato ai miei occhi.
Seguo la via ordinaria, per il primo tratto nel bosco, poi nel vallone e quindi sul fianco nord di Monte Frumento, l’imbocco al canalone.
Sotto lo strato di neve fresca, un fondo duro mi costringe a montare i rampant lungo le ripide pendenze del canale.
La totale assenza di vento a quota 2800, mi convince che oggi è una giornata realmente particolare.
Rinuncio a percorrere le ultime centinaia di metri fino allo scollinamento della vetta (cima dei P.Deneri) per mancanza di neve e presenza di rocce miste a ghiaccio, anche se da li il panorama sui crateri sommitali e sulla valle del leone paga sicuramente le energie ed il tempo impiegate.
La discesa, lungo le tracce di salita, risulta abbastanza piacevole, il manto è liscio in alto ed ancora più uniforme e piacevole nel tratto basso e poi nel bosco.
All’arrivo in auto quota 1635, sono tanto soddisfatto e subito penso a Sandrino che nel frattempo, lo immagino nostalgico guardare “a Muntagna” da giù.

 

Saro Messina

 

 

8 risposte a 05 02 2013 il canale centrale dei P.Deneri (spezzagambe)

Lascia un commento