Attività e Natura allo stato puro
cookie

Archivi del mese: novembre 2019

SCIALPINISMO 23 11 2019 IL CANALE DI MONTE PECORARO

L’avvicinamento ad una montagna innevata usando la bici, era un’esperienza già fatta in passato e come allora, ricca di quel fascino che però, solo quando realizzi vedendo la mappa del tuo percorso, riesci ad apprezzare totalmente e con somma soddisfazione finale.
L’idea è nata, simultaneaente, al mio compagno di gita e con non poche perplessità, dato anche il versante occidentale e quindi, occultato dalla nostra prospettiva di vista.
Il tempo reggerà? Il vento calerà? Basta…..è ora di andare.
Giunti ai piedi del maestoso versante occidentale di un bianco accecante, l’emozione è stata enorme ed ancora più, quando abbiamo intrapreso la discesa da quota 2950 dritti lungo il magnifico canalone che sembra portare a schiantarci sul fianco di Monte Pecoraro.
Complimenti Mr.Monkey
Saro Messina

SCIALPINISMO 21 11 2019 DISCESA AL SANTUARIO

La nevicata di pochi giorni fa’ sembrava avesse sortito migliori effetti, in realtà, ci accorgiamo che il vento in quota da ovest non ha permesso accumuli importanti e ha pelato il manto già esistente; a questo punto, sarà possibile fare una risalita continua che ci permetta di arrivare in cima alla montagnola? come saranno i canali interni? ci sarà presenza di pericolose zone ghiacciate? Bene, in compagnia di Lapunaru, ci tentiamo.

Con un bel po di intuito ed il provvidenziale assestamento della poca neve riposta sul fianco sud della Montagnola, riusciamo a salire, senza alcuna interruzione, dal parcheggio fino alla cima! Incredibile, iniziamo con il piede giusto.

Le prime centinaia di metri, come previsto, sono di “basalto”, ma di quello zigrinato, che non comporta severi rischi in caso di errore, mentre proseguendo la discesa e indirizzando la nostra traiettoria a sinistra, dentro un canale incassato, ci accorgiamo che la situazione comincia a migliorare fino a diventare gradevole, quando gli sci cominciano a planare su di un discreto accumulo di neve, che passa: dal gessoso al compatto e dal profondo al maturo! Gran lavoro di gambe e massima attenzione ed il divertimento è assicurato.

Interessante e tecnica la risalita, oggi, con un compagno che mi ha permesso di godere appieno della bella giornata in montagna. Ottimo Lapu.

Saro Messina

 

SCIALPINISMO 14 11 2019 PRIMO CONTATTO

Scendendo verso l’aeroporto di Catania, la gita del giorno seguente mi era apparsa subito chiara, tenendo anche conto che si trattasse del primo contatto con la neve della stagione.
Il tempo non invoglia ed, ora, inizia anche a nevicare con scarsa visibilità e vento teso da sudovest, ma confido nell’aggiornamento meteo che riporta un netto miglioramento verso la tarda mattinata.
Il fatto di calzare gli sci a quota 2040, considerando che siamo neanche a metà novembre e lungo un versante sud, mi mette carica facendomi un po dimenticare del vento e della scarsa visibilità.
la neve è decisamente dura ma i provvidenziali pochi centimetri (non previsti), aggiustano gran parte dello scenario, mentre salgo spedito avendo come obiettivo la cima della Montagnola che non riesco a raggiungere sci ai piedi, perché, ora qui negli ultimi cinquanta metri dalla punta, il suolo si è trasformato in un pericoloso ghiaccio verdino; vietato commettere errori,metto i ramponi.
La giornata, come previsto, si è schiarita e dopo aver compiuto a ritroso il primo tratto senza gli sci ai piedi, a quota 2550 deciso di iniziare la prima discesa della stagione.
la base sottostante dura ed uno strato di 2 centimetri di neve appena scesa, mi permettono di anellare entusiasmanti curve, a moderata velovità, fino a quota 2100. E’ fatta, il primo contatto è stabilito felicemente.
Saro Messina