Attività e Natura allo stato puro

Archivi del mese: novembre 2015

SCIALPINISMO 28 11 2015 THE OPENING DAY

 

Oggi, magia del bianco, ci ritroviamo più numerosi all’appuntamento ai piedi della Montagnola, finalmente, anche Pelliccia è di nuovo con noi.

Dopo lo scetticismo del giorno precedente, oramai il “giorno dell’apertura” è cosa certa e malgrado il ventaccio dei giorni scorsi abbia disperso gran parte della neve caduta, oggi riusciremo a calzare gli sci dalla strada.

Dopo essere giunti a quota 2520, ci accorgiamo che il canalone è bello in alto ma oltre il dosso troppe incertezze si potrebbero celare e quindi decidiamo di tirare dritto per Torre del Filosofo, dove la situazione appare già buona a vista.

Ci fermiamo in cima (2920) ad uno dei crateri che formano la recente bottoniera che da Pian del lago congiunte a Torre del filosofo, devo ammettere che la vista è inaspettamente meravigliosa.

Nelle zone riparate dagli impetuosi venti occidentali, la neve è eccellente e ci godiamo le nostre prime curve, qualche passaggio troppo scoperto più in basso, ma riusciremo ugualmente a sciare fino alla quota di 2100 m., togliendoci anche lo sfizio di firmare il canalone degli svizzeri in piena esposizione sud, ancora prima che l’inverno meteorologico sia iniziato.

Buon Opening day a tutti i Cavernicoli.

Saro Messina

 

Visualizza su Movescount i dettagli della gita

20151128_121739 (1)
20151128_103500

20151128_120744

20151128_120828 (1)

20151128_121739 (1)

20151128_125217

20151128_125613

DSCN0752

DSCN0755

DSCN0756

DSCN0758

DSCN0762 (1)

DSCN0762

DSCN0765 (1)

DSCN0765

DSCN0769

DSCN0772

DSCN0773 (1)

DSCN0774

DSCN0775 (1)

DSCN0777

DSCN0779

DSCN0781

DSCN0783

IMG_0484

IMG_0485

IMG_0488

SPEED TREKKING 21 11 2105 SERRA DELL ACQUA

Oggi, al “Piano del vescovo”, mi sarei aspettato un numero di cavernicoli più numeroso, almeno il grande Kairo oppure Maurizio che ci aveva dato per scontata la sua presenza; i pur meravigliosi colori autunnali delle serre, evidentemente non attraggono quanto il candido bianco della neve.

Il giro era programmato per raggiungere il canalone della Rina e poi in giù verso la “Valle del bove”, il nostro amato santuario poi discenderne il fondo della valle per richiudere il cerchio lungo la zona dell’acquarocca.

Non si è fatto i conti però con il forte vento occidentale, che oggi turba la tranquillità della zona.

Dopo aver disceso il coloratissimo canalone dei faggi, pur trovandoci in fondo alla valle, un forte vento ci costringe a rivedere i nostri piani e tentare di fare un giro sulle serre che ci sovrastano.

L’idea, alla fine si è rivelata buona e in un ambiente totalmente autunnale, ci siamo goduti i ripidi canali che caratterizzano la zona aggiungendo adrenalina dovendo affrontare qualche passaggio più esposto e pensando di poterci spostare temporalmente di qualche settimana immaginandoli innevati come ognuno di noi, in cuor proprio, sicuramente sogna.

Saro Messina

VISUALIZZA SU MOVESTOUNT I DETTAGLI DELLA GITA

DSCN0694
DSCN0677

DSCN0678

DSCN0680

DSCN0681

DSCN0683

DSCN0684

DSCN0685

DSCN0686

DSCN0687

DSCN0688

DSCN0693

DSCN0694

DSCN0695

DSCN0696

DSCN0701

DSCN0702

DSCN0703

DSCN0708

DSCN0709

DSCN0712

DSCN0714

DSCN0715

DSCN0717

DSCN0718

DSCN0719

DSCN0722

DSCN0723

DSCN0724

DSCN0728

DSCN0730

DSCN0731

DSCN0732

DSCN0736

DSCN0737

DSCN0741

DSCN0744

DSCN0745

DSCN1860

SPEED TREKKING 14 11 2015 LA SELLA DEL PASSAGGIO

 

Dopo la delusione dell’ultima grossa ondata di maltempo, che ha relegato le prime nevicate solamente alle alte quote, i Cavernicoli ricominciano con il loro trekking.

Oggi, “gitona” da 1500 m. di disl. Verticale con la novità di un nuovo adepto, anche se di vecchia conoscenza: Maurizio.

All’appuntamento i soliti anziani, il resto del gruppo sembra essere scomparso dalla scena, speriamo sia solo una nostra impressione.

In basso il cielo è grigio e si respira una densa fastidiosa umidità, man mano che si sale sembra di aver cambiato stagione, il cielo è limpido e una fantastica luminosità esalta le bellezze del nostro Vulcano.

Iniziamo a camminare in quattro, da quota 1850, ai piedi della schiena dell’asino.

Il passo è veloce e dopo aver fatto visita alla punta della Montagnola, ci affrettiamo in direzione Torre del Filosofo.

Incontriamo un escursionista solitario, che salutiamo e con cui scambiamo quattro chiacchiere; adesso è ora di cercare la nostra “porta del passaggio” verso Nord.

Complice una giornata con totale assenza di vento e l’aiuto del nostro Maurizio, che in virtù della carica di Guida Alpina che riveste, ci consente l’accesso alle alte quote, infine riusciamo a trovarci davanti il tanto sperato passaggio che finalmente possa permetterci di traversare da sud a nord.

Rientriamo soddisfatti del risultato, mentre Maurizio promette futura fedeltà ai cavernicoli e così facendo, alzando inevitabilmente la media dell’età…..alla fine, meglio buoni….anche se stagionati.

Saro Messina

 

VISUALIZZA SU MOVESCOUNT I DETTAGLI DELLA GITA

 

DSCN0613

DSCN0674

DSCN0669

DSCN0665

DSCN0661

DSCN0660

DSCN0659

DSCN0657

DSCN0656

DSCN0655

DSCN0652

DSCN0649

DSCN0648

DSCN0647

DSCN0645

DSCN0642

DSCN0640

DSCN0636

DSCN0634

DSCN0632

DSCN0629

DSCN0628

DSCN0627

DSCN0626

DSCN0624

DSCN0623

DSCN0622

DSCN0619

DSCN0617

DSCN0616