Attività e Natura allo stato puro

Archivi del mese: aprile 2015

SCIALPINISMO 17 18 APRILE 2015 DUE GIORNI SUI VERSANTI NORD

La selezione naturale ha fatto si che questa “full immersion” sui versanti settentrionali dell’Etna, sia stata battezzata “degli anziani”, per via dell’alta media scaturita della non giovanissima età dei partecipanti.
Le previsioni danno bello e temperature in forte risalita, addirittura da avere il dubbio di portare attrezzatura molto leggera….meno male che Noi Cavernicoli conosciamo il nostro pollo di cui mai fidarsi totalmente e le sue bizzarre condizioni meteo.
Qualche piccolo inconveniente notturno ed un po di freddo imprevisto, soprattutto per gli iniziati all’avventura, sicuramente alla fine, non tolgono un bilancio assolutamente positivo all’avventura.
Un risveglio in quota al cospetto di un’alba infuocata,…un tramonto davanti un fuoco, …una chiacchierata ed una bevanda calda,….spettacolari sciate…..sicuramente nutrono a dovere e risvegliano per un attimo l’animale sopito che alberga nel profondo di ognuno di noi….

17 aprile 2015 Primo giorno:
I primi 700 m. di dislivello, con zaino proibitivo, ci portano al cospetto del magnifico panorama dei “Frati Pii” o due pizzi e li cominciamo a mettere le basi per il montaggio del nostro campo base.
Raggiunta P.ta Lucia 2942 m., discendiamo il canale nord su una neve trasformata a dovere, fino a quota 2050.
Da li, risaliamo fino ai 1670 per poi raggiungere il campo, cucinare ed andare a nanna con condizioni di freddo e vento totalmente inaspettate.

18 aprile Secondo giorno:
Dopo aver trascorso una notte caratterizzata da un costante vento che mette a dura prova la stabilità delle nostre tende e la stabilità dei nostri nervi, la mattina successiva, consumata una buona colazione, ci vede in salita in direzione ovest.
Raggiungiamo P.ta Agata a 3200 m. e decidiamo, variando il programma originario per via della neve ancora troppo dura, di scendere su Poggio di Lenzi e poi proseguire la discesa verso la Grotta del gelo.
La discesa è entusiasmante ed un Guru impazzito, sganciatisi nel frattempo kairo e Bandana, mi coinvolge in una interminabile fantastica discesa fino a quota 1750 al “salto delle pernici”, quasi ad intersecare l’altomontana nei pressi M.te Spagnolo.
Dopo aver risalito i 750 m. di dislivello e raggiunti i compagni al campo, riassaporando il peso dei nostri originari zaini….ci apprestiamo a scendere su Piano Pronvenzana.

20150418_073246

SCIALPINISMO 13 04 2015 GITE DI APRILE

 

Questa prima metà di aprile, viste le particolari condizioni di innevamento, ci ha visti parecchio attivi, con circa 4500 m. di dislivello positivo sulle spalle, anzi…sulle gambe.

La zona più battuta è stata la “valle del bove” e precisamente i canali che da pian del lago, cisternazza e belvedere, sprofondano giù in fondo alla voragine e che con il definitivo consolidamento della neve, offrono un carosello di vie di alta suggestione e buon impegno tecnico.

Non è mancata la visita a “bocca nuova” e la discesa su M.te Pecoraro, sui versanti ovest, insomma, fino ad ora una primavera esplosiva per i Cavernicoli, che ancora hanno tanti piani in cantiere e contano questa stagione di portare a 7, i mesi consecutivi di scialpinismo sul Vulcano.

 

Saro Messina

 

VISUALIZZA SU MOVESCOUNT I DETTAGLI DELLE GITE

20150404_090311 20150404_091735 20150404_091757 20150404_091815 20150404_113428 20150404_114130 DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA DCIM100MEDIA IMG-20150404-WA0000 IMG-20150404-WA0002 IMG-20150404-WA0004 IMG-20150404-WA0005

 

SCIALPINISMO 02 04 2015 SERRA CUVIGGHIUNI

 

IL FATTO DI AVER RINUNCIATO AL TOUR SULLE ALPI, LA DICE LUNGA SULLE POTENZIALITA’ SCIALPINISTICHE DELL’ETNA PER QUESTO FINE STAGIONE.

ANCHE OGGI, SI E’ COMPIUTA UNA ENTUSIASMANTE DISCESA IN VALLE DEL BOVE, SCEGLIENDO, IN QUESTA OCCASIONE, DI CAVALCARE LE AFFILATE CIME DI SERRA CUVIGGHIUNI.

UN GURU INDEMONIATO ED UNA CONDIZIONE DELLA NEVE OLTREMODO SICURA, CI HANNO DATO MODO DI VOLARE LETTERALMENTE SUI DICCHI LAVICI DELLA VALLE.

C’E’ ANCHE KAIRO, CHE CAVALCANDO I SUOI NUOVI SCI , SEMBRA IRRICONOSCIBILE E PEPPE CHE CONTINUA A MOSTRARE UNA TENACIA DEGNA DI UN VERO CAVERNICOLO.

UN CASO A PARTE, E’ LA RI-DISCESA DALLA SCHIENA DELL’ASINO, CHE IL GURU HA VOLUTO INTERPRETARE “TUTTA D’UN FIATO”, SOLI 4,5 MINUTI PER SCENDERE DA QUOTA 2300 A QUOTA 1700…..NON POTEVO MOLLARLO, ED ALLORA….AVANTI QUALSIASI COSA SUCCEDA.

 

SARO MESSINA

 

VISUALIZZA SU MOVESCOUNT I DETTAGLI DELLA GITA

 

 

 


DCIM100MEDIA