Attività e Natura allo stato puro

Archivi del mese: novembre 2014

Mountain trail run 30 11 2015 la Cubania

l’ormai anomalo andamento climatico non ci lascia scampo, neanche alla passione o alla competenza del più ardito dei cavernicoli; gli oltre venti gradi di oggi a quota collinare con effetto phon, lasciano predire “nulla di buono”. La “porta Atlantica” sembra impazzita e le flotte caldo-umide capitanate da capitan Libeccio, nostro giurato nemico, dai luogotenenti Austro e Scirocco,, marciano senza sosta verso di noi; I Cavernicoli hanno vinto già tante battaglie, ma non vorrei che il signor Sudovest abbia vinta, alla fine, la guerra.
La corsa di oggi, ci ha ristorato e tranquillizzati, io ed il prode Tribuno, abbiamo ammirato le bellezze dei boschi della Cubania senza però respirarne l’odore, per un po’ ci ha fatto dimenticare che il nemico è all’opera.
Ce lo ricordano le innumerevoli infiammazioni e nevralgie che un clima del genere comporta sul corpo umano; ciò malgrado, i Cavernicoli non desistono ed i 16 km di oggi e i 504 m.di dislivello, ce lo dimostrano chiaramente.

Su Movescount il dettaglio tecnico della gita

Scialpinismo 23 11 2014 Un salto in paradiso

Anche per uno sciatore incallito come me, a volte, arrivano delle errate interpretazioni della situazione.

Avevo già preparato ramponi pesanti e scarponi da misto, intenzionato a dedicare la mattinata di domenica sui fianchi più in ombra dei Pizzi Deneri.

Non avevo però fatto i conti con la provvidenziale premonizione del Guru, che con un secco messaggio mi comunicava: “domani si portano gli sci”.

La decisione è subito appoggiata da Meteo, attanagliato già da giorni da dubbi Amletici a riguardo; sono costretto a disfare tutto e ricominciare da capo nella preparazione del materiale.

Incredibilmente, mettiamo gli sci a quota 2230…la neve è compatta e ci permette passaggi, poco prima non immaginabili, lungo una risalita continua fino poco più in alto, dove il manto è uniforme e più abbondante!!

La valle del leone è sgombra e si presenta come un immenso anfiteatro bianco. Più in su, le particolari condizioni odierne della zona sommitale e la direzione del vento, ci spingono a tentare una passeggiata sopra quota 3100. Malgrado gli scenari infermali, si coglie un’atmosfera di paradiso, personalmente oggi è anche la prima volta che mi trovo a visitare il bordo della neo-bocca eruttiva formatasi lo scorso agosto.

La discesa su Valle del leone lungo l’immensa lavagna di neve matura che ci accoglie, aggiunge ulteriore entusiasmo alla giornata, che oltre ogni più sorridente aspettativa ci consente di sciare fino a quota 2300 e mettere insieme oltre 1200 m. di disl. positivo/negativo. Considerata l’attuale evoluzione meteorologica, che ci vede ormai con temperature abbondantemente sempre sopra la media, visto il mese in calendario, tutto ciò sa di inspiegabile….ma in realtà vero.

 

Visualizza su Movescount la traccia e tutti i dati tecnici della gita


P1390462

P1390467

P1390488

P1390496

P1390505

P1390513

P1390515

P1390530

P1390546

P1390547

P1390557

P1390568

20141123_095221

20141123_100423

20141123_101302

20141123_103456

20141123_103512

20141123_105152

20141123_105156

20141123_105217

20141123_105440

20141123_110711

20141123_111142

20141123_111157

20141123_111203

20141123_111218

20141123_111249

20141123_111257

20141123_111336

20141123_112848

20141123_112900

20141123_113006

20141123_114817

20141123_114826

20141123_114921

20141123_120245

20141123_120253

SCIALPINISMO 16 11 2014 lungo la via dei Cavernicoli

Siamo alle solite, come un meccanismo inceppato , l’alto Atlantico continua ad inviare nel cuore del Mediterraneo occidentale le solite cicliche perturbazioni che pescando nell’entroterra Algerino, determinano precipitazioni fuori misura sulle regioni centro settentrionali e temperature ampiamente sopra media sulla nostra regione, funestata oltretutto dal temutissimo libeccio…..il vento caldo ed umido, nemico mortale della neve sull’Etna!!! Molto più dello scirocco.
Ma non desistiamo, sappiamo che il canale del “16 novembre”, soddisferà la nostra odierna ambizione. La quota neve, sotto lo sferzare del libeccio sale visibilmente, confidiamo sui grossi accumuli alle quote superiori della scorsa settimana .
Dopo 30 minuti di avvicinamento, riusciamo a immetterci nel canale; niente male, ci troviamo a quota 2150, meglio di ogni nostra aspettativa.
La pendenza è subito sostenuta, nel tratto finale siamo costretti all’uso dei ramponi; in circa due ore di salita arriviamo a quota 3030.
In questo caso, le temperature alte e il tasso di umidità su di una neve perfettamente compatta, ci regalano un manto eccezionale, lo sci file veloce e pennella curve da manuale lungo i quasi mille metri di dislivello in discesa; bilancio della giornata: inaspettatamente entusiasmante, ma la guerra contro il libeccio è solo appena cominciata.
Su MOVESCONUT – il resoconto dei dati tecnici della gita


P1390221
20141116_074055
20141116_112420

20141116_105923

20141116_105921

20141116_105858

20141116_103618

20141116_094236

20141116_094214

20141116_094132

20141116_093035

20141116_093021

20141116_092930

20141116_092919

20141116_082932

20141116_082831

20141116_080547

20141116_080456

20141116_080450

20141116_080318

20141116_080302

20141116_074055
P1390175

P1390176

P1390187

P1390201

P1390219

SCIALPINISMO 09 11 2014 il volto buono del ciclone

 

E’ vero, la nostra Regione ha vissuto lunghe ore di ansia ed in special modo quella dei versanti ionici.

Fortunatamente i danni sono stati contenuti ed i Cavernicoli si sono potuti permettere di concentrarsi sul lato positivo che un ciclone mediterraneo del genere possa apportare.

Ebbene si, penso che ogni sciatore etneo, oggi, possa essere grato al signor Ciclone, per i tanti cm di neve, peraltro battuta matura e pronta all’uso, che ci ha regalato.

Correvano i bei tempi degli ottanta/novanta, quanto ciò era quasi una regolare circostanza!!! (non tanto gli eventi ciclonici violenti, quanto le piogge insistenti)

Non eravamo più abituati ad avere, già per i primi di novembre, una situazione talmente favorevole.

Il paesaggio di oggi, ha ricordato di più il mese di gennaio che quello di novembre, gironzolavamo increduli come tanti bambini nel paese dei balocchi.

Dalla coltre nevosa liscia e regolare a quota 2200/2500, fino al paio di metri di quota 3000, veramente una situazione favorevole.

A valle, un ulteriore evento positivo; incontriamo Sandrino, con al suo seguito, l’apprendista “tavolaro” Marco, oggi è proprio un giorno delle belle soprese!!! Speriamo di rivedervi ancora.

In discesa, la qualità di questa neve, ci ha permesso di scrivere la storia di questo strano autunno……unico grande rimpianto…..di non aver portato gli sci buoni……..

Saro Messina

 

 
20141109_072326

20141109_072410

20141109_072436

20141109_072502

20141109_074726

20141109_074733

20141109_075158

20141109_075845

20141109_081325

20141109_081704

20141109_081726

20141109_083029

20141109_084049

20141109_084053

20141109_085517

20141109_090114

20141109_095550

20141109_095654

20141109_095733

20141109_100946

20141109_122806

20141109_122841

20141109_123000

20141109_123334

20141109_123706

20141109_130120

SCIALPINISMO 01 11 2014 il canale della Giumenta

20141101_083105MI riferisco ad un corridoio sabbioso incastonato tra le lave, che ogni anno ad inizio e fine stagione, a seguito della sua particolare posizione, ci regala passaggi di salite e discese, altrimenti impossibili.
Stiamo parlando di una via di emergenza, che in alcuni punti, può essere apprezzata anche per la sua bella pendenza in una zona che delimita il margine nord del “salto della Giumenta”, sui Pizzi Deneri .
Lo stato maggiore dei Cavernicoli si presenta puntuale all’appuntamento, insieme al Guru e Kapukiumma, dopo 20 minuti di piacevole camminata di avvicinamento, a quota 2060 calzo gli sci.
Oggi giornata dei “Morti” in Sicilia, così come si chiamava quanche decennio addietro, siamo consapevoli che sarà una giornata scialpinistica da ricordare, come da tanti anni non succedeva, ma non tanto da trovare una realtà veramente superlativa!!.
In basso, neve matura a perfezione, salendo…fondo duro e strato di fresca e dai 2800 a salire……farina!!! Da non crederci, ci siamo pure pentiti di non aver portato gli sci larghi.
A questo, aggiungi i 1200 m. di disl in salita e gli altrettanti in discesa…..dopo… credo non ci sia altro da dire, se non assaporare le immagini di questa magica giornata.
Saro Messina

(Su Movescount puoi vedere tutti i dati riferiti alla gita in questione)20141101_081405 20141101_081424 20141101_081623 20141101_081815 20141101_083015 20141101_083105 20141101_083627 20141101_084008 20141101_084726 20141101_084731 20141101_085845 20141101_095105 20141101_095111 20141101_095116 20141101_095208 20141101_095211 20141101_101854 20141101_101912Mi