Attività e Natura allo stato puro
cookie

saromessina

SCIALPINISMO 05 03 2020 ARRASCAMU A PAREDDA

Traduzione del titolo: raschiamo la padella
Malgrado il vento di stanotte e quello in corso ci abbia parzialmente rovinato i piani, la giornata di oggi si è rivelata molto piacevole; assieme a Malley ci siamo goduti una risalita con gli sci (inaspettata) direttamente da P.no Provenzana e delle curvette eseguite al millimetro….., veramente divertenti.
Quest’anno, oltre la penuria di neve, abbiamo capito che dobbiamo fare continuamente i conti (più di sempre) con un vento incessante e dannoso per il bianco; pazienza, l’importante è che noi siamo qui a faticare in un magico ambiente naturale e divertirci…..”arrascannu a paredda”.
Saro Messina

ALPINISMO 29 02 2020 LA CRESTA DEL CANALE GIUMENTA


Anche oggi, niente pioggia, niente nuvole, niente freddo. Per fortuna, ieri, avevo riflettuto e pensato che i versanti esposti a nord dei Pizzi Deneri, avendo ricevuto ad inizio stagione quella nevicata mista a pioggia e non essendo caduta neve (se non qualche spolverata) , ora, potrebbero essere una bella palestra di ghiaccio.

L’appello sulla chat è quasi totalmente disertato, ma io vado comunque, si accodano all’ultimo momento Malley e Segui la traccia….bene si parte.

Bilancio: ottimo! Siamo riusciti a disegnare una bellissima traccia che segue le creste, dove il vento leviga oltremodo, ed arrivare a quota 2800 su un costante strato di  ghiaccio!! Giornata eccellente, complimenti ragazzi.

Saro Messina

SPEED TREKKING 22 02 2020 LA GROTTA DEL GELO

Ho la sensazione di essere entrato in una realtà virtuale, dove ti costruisci gli ambienti, le luci, il clima e le giornate che per l’appunto sembrano finte….., tutte uguali, perfette ma finte.

Anche oggi, una strana luce surreale, illumina il nostro sabato senza una nuvola, perfetto! Approfittiamone ed andiamo a camminare, lasciamo pure le bussole, i gps i telefoni a casa….,tanto non è possibile cacciarsi nei guai neanche se te la cerchi; la nebbia? Non esiste più e non parliamo della neve.

Oggi, giornata adorabile, compagnia eccellente, ritmo di camminata e corsa molto soddisfacenti e come ciliegina sulla torta: gli affascinanti angoli della “Grotta del gelo”, cosa vogliamo di più??

LA NEVE……siamo in febbraio.

Saro Messina

TREKKING 15 02 2020 LA CRESTA DI SERRACOZZO

Questa insolita stagione continua a stupire sempre più ed il fatto di poter riuscire a fare dei trekking in quota in pieno inverno……, era un’emozione ancora da provare.

Stranezze e periodo a parte, la risalita del margine settentrionale della Valle del Dove, è un trekking che, visto gli ampi paesaggi e la selvaggia natura del Vulcano,  non può che lasciarti incantato.

Gli aspri terreni lavici dai colori che corrono dal grigio al rosso scuro contrapposti all’azzurro del mare all’orizzonte ed intrappolati tra la lussureggiante vegetazione del posto, ci hanno trasferito, anche questa volta, la consapevolezza dell’immensa bellezza della natura.

Saro Messina 

SCIALPINISMO 07 02 2020 A TUTTO NORD

Oggi, salita di ricognizione anche con il fine di capire cosa la scorsa perturbazione abbia lasciato in terra e cosa il fortissimo vento che per due giorni ha soffiato, si sia portato via.

Considerando che se non fosse arrivata la suddetta perturbazione, sarebbe stato impossibile fare alcuna gita, qualsiasi cosa sia successa, è stata sempre una benedizione.

Ebbene, bilancio complessivo: solo i versanti Nord hanno ancora un manto decente, di buono, la qualità della neve superstite, stimata intorno i 20 cm, ed è proprio lunga la resuscitata “valle Bianca” che oggi si è fatta una bella collezione di ottime curvette.

Domani si replica, e speriamo che i pendii intravisti oggi, ci possano regalare qualche bella gita puntando “tutto a Nord”

Saro Messina

 

 

 

ALPINISMO 01 02 2020 LO SPEZZAGAMBE

Ebbene, come da previsione fatta la scorsa settimana, la cosa si mette male e come si direbbe dalle nostre “ni potumu stuiari u mussu”, quantomeno fino a quando questo preoccupante scenario meteorologico non decida di regolarizzarsi.
Sci in armadio, il fatto che ci sia in giro tanto ghiaccio, ci fa subito pensare ad una bella ed impegnativa via con ramponi e piccozza: il Canale Spezzagambe!
In altre annate, come oggi, lo avremmo sceso su 50 cm. di farina, ma quest’anno (e spero tanto che questa sia l’eccezione) ci dobbiamo piegare all’evidenza dei fatti; comunque pochi rimpianti oggi, bella progressione su terreno misto: marcio, ventato e tanto ghiacciato nella parte superiore.
In tutti i casi…..,una preghierina a favore di una bella nevicata, non guasterebbe proprio.
Saro Messina

SCIALPINISMO 25 01 2020 CANALE Y RAMO SUD

Viste le particolari condizioni nivo-metereologiche, la migliore zona per la nostra attività sembrerebbe quella che dal Rif.Citelli guarda la pozione Sud dei Pizzi Deneri, e così sia.

La giornata odierna, sembra non rispecchiare le condizioni avute il giorno precedente, il manto visibilmente ridotto ed un vento che, man mano che si sale, diventa quasi tempestoso.

Oggi, entusiasmo di gran gruppo e tanti Cavernicoli presenti, maggior ragione per andare avanti , scegliendo la risalita per il ramo sud del famoso canale Y, che però ci vede costretti ad un dietro-front strategico a quota 2630, troppo vento!!

Malgrado le raffiche che, letteralmente spostano il tuo corpo, la discesa è piacevole per via di una neve granulosa  che negli accumuli provocati dal vento, ricorda vagamente la neve fresca.

Festa di gruppo al bar e preghiera accorata per nuove nevicate, caso contrario…..la stagione rischia un inusuale Stop, proprio durante il periodo che dovrebbe essere quello più propizio.

Saro Messina


24 01 2020 IL CANALE EST DI ROCCA DELLA VALLE

La nevicata, oltretutto inaspettata, della scorsa settimana, ha messo di nuovo in  corsa gli skialpers etnei ed oggi, mi sembra una giornata giusta per mettere a segno una via, che non affronto oramai da troppo tempo.

La situazione necessiterebbe di massima concentrazione, visto che il canale Sud di Rocca della Valle, è assai ostico e ripido, in solitario riesco ad ottenere sempre i migliori risultati da questo punto di vista. Le mie aspettative si infrangeranno non appena giunto allo scollamento di Serra delle Concazze, mi accorgerò che la neve non è stata sufficiente e l’esposizione Sud unitamente alla alte temperature di questi giorni, hanno messo fine al mio progetto.

La situazione attuale, mi ha messo di fronte ad una alternativa, sempre raggiungendo lo spigolo a 2740 m di Rocca della Valle ma per il suo versante Est, mai sceso prima d’oggi; bello! pendenza ideale, qualche passaggio ad imbuto, neve portante e cangiante, molto spesso matura.

Una giornata pienamente remunerativa.

Saro Messina

 

 

SCIALPINISMO 31 12 2019 LA GROTTA DEI LAMPONI

Siamo tutti molto entusiasmati , la nevicata sembra essere stata di buona qualità e, essendo pervenuta da settentrione, proviamo ad andare a caccia della famigerata “powder”, lungo quei versanti.
Il passo, sembra più veloce del solito, ed arriviamo subito a quota 2500, ai “Due Pizzi”; la situazione non è male ma qualcosa mi fa pensare che si è fatto i conti senza un ospite, sempre poco desiderato: il vento.
La discesa, in direzione N/E, è piacevole, a volte, tecnica e precisa, perché i passaggi su quelle lave, sono divenuti ardui, il paesaggio è splendido.
Essendo risaliti a Monte Pizzillo, ci accorgiamo che la famigerata powder, giace a due passi dalle auto, sugli spalloni che cingono Piano Provenzana….., questa volta le urla si alzano ed avvolgono la zona. Tutto è bene quel che finisce bene.
Saro Messina

 

 

SCIALPINISMO 26 27 12 2019 DOPPIETTA IN VALLE BIANCA

Oggi, a situazione ci è sembrata, decisamente, buona ed oltre le aspettative, squadra vincente non si cambia e dopo la proposta di uno “Scimmiato”, sempre più motivato, mettiamo a segno, il giorno successivo, l’ennesima gita positiva di un inizio stagione, veramente incredibilmente piena di sorprese.

Saro Messina,
Le condizioni continuano ad essere in zona limite ed il vento sembra aver vanificato i tre giorni di perturbazione appena conclusi, ma si tenta ancora, e qualcosa mi dice che l’unico posto dove possa essere rimasto un pò del prezioso materiale, non puo’ che essere: la Valle Bianca.